Controllo qualità dei filati: come affrontarlo nel modo giusto

 

Lo scenario mondiale attuale, tra pandemia, crisi finanziarie e le continue oscillazioni nella crescita e nello sviluppo, ha modificato radicalmente anche l’industria tessile.

 

Infatti, l’aumento della pressione esercitata negli ultimi anni dal mercato non è stato favorevole per questo settore. Per non perdere competitività, le aziende tessili devono migliorare la qualità dei prodotti, per garantire alti standard qualitativi ai consumatori.

 

Tuttavia, come si decide la qualità dei filati?

 

Innanzitutto, la definizione di qualità varia in base alla prospettiva. Una spiegazione di qualità basata sul prodotto vede la qualità come una variabile precisa e misurabile.

 

Questa visione si basa in gran parte sulla differenza dei materiali utilizzati e sulle specifiche caratteristiche fisiche dei prodotti. Ad esempio, i tappeti più fini con un numero maggiore di nodi per pollice quadrato sono visti come prodotti di alta qualità, rispetto a quelli con meno nodi.

 

Invece, per un consumatore, si raggiungono standard di qualità quando il prodotto soddisfa i suoi requisiti e le sue specifiche.

 

Per il produttore, invece, qualità vuol dire attenersi alle specifiche indicate dalle norme di settore. Infatti, la conformità ai requisiti è l’unica vera attestazione di qualità e il mancato rispetto degli standard comporta numerosi problemi.

 

Per giudicare la qualità di un prodotto, nonostante le diverse prospettive, esistono alcuni parametri universali:

 

  1. Prestazioni: le proprietà operative primarie di un prodotto;
  2. Caratteristiche: proprietà secondarie che supportano le funzioni di base di un prodotto.
  3. Affidabilità: entro un dato periodo di tempo, il prodotto non deve guastarsi;
  4. Conformità: le proprietà architettoniche e funzionali di un prodotto sono conformi ai requisiti definiti in precedenza.
  5. Durabilità: la durata di un processo
  6. Facilità di manutenzione: la capacità di facilitare le riparazioni
  7. Estetica: l’aspetto, la sensazione, il gusto o l’odore di una merce.
  8. Qualità percepita: ciò che i consumatori considerano essere la valutazione di mercato del prodotto.

 

Come effettuare un controllo qualità dei filati

 

La fase di pre-produzione della realizzazione del tessuto è essenziale nel processo di produzione.

 

Molta energia, infatti, viene spesa nella raccolta dei materiali, che poi andranno testati per assicurarsi che siano conformi agli standard.

 

Dunque, il controllo della qualità inizia dalla fase di pre-produzione, che include:

  1. Selezione del tessuto, dei campioni, ecc;
  2. Scelta dei colori e degli stili;
  3. Analisi dei campioni (a cui il reparto produzione apporrà un prezzo, calcolandone il valore);

 

Dunque, appare evidente che il brainstorming, l’ispezione dei materiali, la conservazione dei campioni e le riunioni di pre-produzione sono essenziali per una buona realizzazione del prodotto.

 

Dunque, la produzione sceglie le materie prime (es. tessuti e accessori), che andranno controllate e valutate attentamente, per assicurarsi che siano a norma.

Questo è il primo importante step: è ciò che include (e preclude) la qualità di un prodotto.

Per migliorare gli standard e garantire qualità, poi, è possibile anche effettuare dei test specifici, come il test di restringimento del tessuto e il test di lavaggio.

 

È essenziale iniziare il controllo di qualità dalla fase di pre-produzione, soprattutto quando gli accessori verranno utilizzati nella produzione finale del tessuto o del tessuto. La qualità degli accessori influisce in gran parte sulla qualità dei prodotti tessili e dovrebbero essere controllati con attenzione e professionalità.

 

I prodotti più all’avanguardia, inoltre, portano etichette per identificare la corrispondenza agli standard. Ciò significa che hanno superato i test nazionali, industriali e di mercato stabiliti per quella categoria di prodotti.

 

Dunque, il collaudo dei materiali, attraverso test chimici e fisici per testare le caratteristiche del prodotto, è essenziale.

VI.DA.MA. è un’azienda specializzata e all’avanguardia, con oltre 40 anni d’esperienza nella produzione di filati cucirini e industriali.

L’attenzione per gli standard qualitativi dei nostri prodotti è un must per l’azienda, per questo facciamo attenzione alla produzione di filati dall’alta qualità per ogni settore di riferimento.

Sappiamo che la scelta di un tessuto scadente, o di un filato poco adatto alle tue esigenze, non è da sottovalutare, poiché potrebbe minare la qualità percepita dei tuoi articoli e, di conseguenza, rovinare addirittura la reputazione del tuo brand.

Per questo il servizio del fornitore al quale ti affidi deve essere agevole ed altamente professionale.

Noi di VI.DA.MA. grazie al know how specializzato, abbiamo sviluppato YARN INNOVATION, il laboratorio specializzato che sviluppa filati cucirini e industriali ad alto contenuto tecnologico.

 

Qualunque sia il settore di applicazione, quando scegli un filato per i tuoi prodotti industriali, è importante che sia privo di difetti, resistente e scorrevole all’ago in fase di lavorazione.

VI.DA.MA. ti garantisce un risultato perfetto, “cucito” su ogni tua specifica esigenza.

  • Prodotto ad elevate prestazioni
  • Costanza della produzione
  • Customizzazione e offerte su misura
  • Soluzioni nuove e ad elevata tecnologia
  • Standardizzazione qualitativa
  • Velocità di erogazione
  • Assistenza pre e post acquisto

Per scoprire di più sul laboratorio di VI.DA.MA.

lascia le tue info per essere ricontattato!

    [/vc_column][/vc_row]

    ARTICOLI RECENTI

    vidama
    Share
    This

    Post a comment